Liturgia e parola sacra. Rito e mito

Disponibilità In magazzino

32,00 €

« Caro Salutis Cardo », celebre frase di Tertulliano (De resurrectione mortuorum, VIII, 6-7), scelta come motto e insegna dell’Istituto di Liturgia Pastorale « Santa Giustina », delinea in stile lapidario e con rara efficacia la funzione della carne di Cristo e nostra nel mistero della salvezza e nella liturgia. La collana, curata dall’Istituto e articolata in tre sezioni (Contributi, Studi, Sussidi), intende offrire a studiosi, operatori liturgici e al pubblico la ricchezza di pensiero e il fervore di stimoli propri di una chiesa che celebra e vive in maniera cosciente il suo mistero.

Che rapporto c’è tra il rito e la Parola nella celebrazione, tra l’“azione rituale” oggi messa particolarmente in luce dalle nuove scienze e la Parola che da sempre sta al centro dell’annuncio cristiano? Ci troviamo davanti a un binomio indissolubile e dove tuttavia c’è una polarità tra rito e mito, tra dromenon e legomenon. Come venirne a capo? Il libro persegue sia il filone storico e antropologico di indagine, sia quello teologico e teologico pastorale, creando un quadro assai completo sia delle presunte priorità, sia in particolare delle inter relazioni e della complementarità tra i due aspetti che costituiscono l’atto liturgico in senso pieno.

Contributi di: Daniele Barbieri, Giorgio Bonaccorso, Michele Cassese, Andrea Grillo, Emanuela Prinzivalli, Roberto Tagliaferri, Aldo N. Terrin, Sergio Ubbiali.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.